1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/en.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/esp.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/fra.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/ita.jpg
  • modules/mod_lv_enhanced_image_slider/images/demo/ted.jpg

Formaggetta del Bec

PDF Stampa E-mail

Si tratta di un formaggio a pasta fresca ottenuto dalla lenta coagulazione del latte crudo caprino o ovicaprino, le cui origini si fanno risalire alle popolazioni insediate nella nostra zona.

E' il simbolo di una pastorizia ardua, di montagna, difficile, condotta ancora allo stato brado, un caprino che, consumato fresco o ancor più stagionato, appare a tutt'oggi l'unico in grado di equivalere se non di superare i miti caseari francesi.

Citato da Plinio il Vecchio nella "Naturalis Historia" e magnificato nelle sue peculiarità produttive da Pantaleone da Confienza nella "Summa Lacticiniorim".

E' uno dei più rinomati e storici formaggi caprini d'Italia, nel quale si rilevano variegati sentori delle erbe e dei fiori le cui fragranze si esaltano in concomitanza con l'accoppiamento, da qui il nome "Bec" (caprone).

E' l'unico degno di confrontarsi con i "chevres" d'oltralpe.
 

Soci dell'Enoteca

L'Elenco dei Soci dell'Enoteca Regionale Acqui "Terme e Vino". Cliccare qui

Manifestazioni dell'Enoteca

Gli eventi e le principali manifestazioni dell'anno alle quali partecipa l'Enoteca Regionale Acqui "Terme e Vino". Cliccare qui